Salina
Vulcano
Filicudi
Stromboli
Panarea
Lipari
Alicudi
Isole Eolie

Home Divertirsi Relax

Per tutti coloro che arrivano alle isole Eolie stanchi e stressati da un anno di frenetico lavoro, consigliamo una serie di proposte finalizzate al benessere e al relax.

 

Scegliete i periodi meno frequentati

Il primo consiglio è quello di evitare di prenotare il vostro soggiorno, se vi è possibile, nei periodi più caotici, quali i mesi di luglio e agosto e le vacanze di pasqua.
Oltre a risparmiare parecchio, troverete molta più tranquillità e potrete quindi riposarvi meglio.

 

Le terme di Vulcano

Per ritemprare il vostro corpo stanco, vi consigliamo un bagno termale nelle terme di Vulcano, comodamente raggiungibili perchè situate nei pressi del porto. L'entrata è a pagamento.

Solo recentemente si è costituita una società per avviare un'attività termale nell'isola nel cui mare sgorgano fumarole e sulla cui spiaggia si crea un laghetto di acqua sulfurea molto apprezzata dai bagnanti.
Tipo di acque minerali : acqua solfurea, salsobromoiodica e radioattiva
Patologie indicate : malattie del ricambio, malattie reumatiche, malattie dermatologiche
Le acque, sulfureo-salso-bromo-iodiche sono ipertermali, molto acide e radioattive efficaci nella terapia di affezioni reumatiche, artritiche, nervose, cutanee e del ricambio.
I tradizionali bagni, fanghi e inalazioni già praticati dai villeggianti sfruttano la particolare e spontanea natura del luogo.

 

Altre sorgenti termali

Nelle isole Eolie vi sono anche delle altre sorgenti termali, dope poter fare un bagno caldo.
Nell'isola di Panarea vi sono fumarole nella località Calcara e acque calde nei pressi del porto, in località San Pietro.

A Lipari le manifestazioni endogene che si riscontrano, consistono in fumarole, solfatare e sorgenti termali. Le più importanti fumarole sono quelle di Bagnosecco, sorgenti termali sono state notate presso Bagnicello, alle Fontanelle, alle Pietre di Fuardo, ma le più importanti sono quelle di San Calogero (c'è uno stabilimento termale, purtroppo chiuso attualmente) e quelle che sgorgano a valle di Castellaro e in prossimità del Porto (Porto Pignataro).

 

I luoghi della tranquillità: le isole di Alicudi e Filicudi, Ginostra

Se desiderate tenervi lontano dai rumori e dalle grandi masse turistiche, scegliete i luoghi più tranquilli ed isolati.

 

Alicudi, da questo punto di vista, è perfetta. Certo, non vi sarà forse facile all'inizio, abituati ad una vita a ritmi sostenuti, "frenare" e lasciarvi abbandonare al... dolce far nulla.
L'isola è abitata da poco più di cento persone, le case si trovano sparse in poche contrade, alcune di esse semi o totalmente abbandonate. Non vi è alcun mezzo motorizzato, gli unici mezzi di trasporto sono i muli. Troverete solo mulattiere e sentieri (faticosi perchè piuttosto ripidi).
Di notte potrà servirvi per i vostri spostamenti una torcia elettrica, in quanto l'illuminazione pubblica non c'è. Di che godere a Alicudi? Dei meravigliosi silenzi, lambiti solo dal fruscio delle onde. Del caldo sole, dei panorami e dei colori della natura. Un paradiso isolato - oltre un'ora di aliscafo per arrivare a Lipari - che farà innamorare chi è alla ricerca di una vacanza all'insegna della quiete e della tranquillità. E' possibile affittare una casa, o pernottare nell'unico albergo dell'isola.

Anche a Filicudi, tranquillità e relax sono garantite: il turismo di massa non la intacca. Nei piccoli borghi di Filicudi Porto, Pecorini a Mare e Valdichiesa regna la calma ed il silenzio. A differenza di Alicudi, qui vi è una strada asfaltata che congiunge i tre piccoli abitati. Si cammina principalmente sugli antichi sentieri che attraversano l'isola.
Un pò più ampia l'offerta rispetto all'isola gemella di Alicudi: due alberghi e alcuni appartementi in affitto.

 

Il borgo di Ginostra, nell'isola di Stromboli, è quanto di più isolato si possa trovare nelle isole Eolie: durante la stagione invernale vi vivono solamente una ventina di abitanti!

Il Pertugio, piccolo porticciolo del paese, è minuscolo e permette l'attracco solo a piccole barche.
Addossato sulle pendici del vulcano, Ginostra è un'oasi di quiete e silenzio.
Come ad Alicudi, non vi sono strade, ma solo dei sentieri e delle mulattiere.
Solo nel 2004 il paese si è dotato di una centrale elettrica, di tipo solare.
Gli abitanti hanno comunque scelto di non voler utilizzare l'illuminazione pubblica.
L'offerta turistica è limitata a una locanda e qualche camera in affitto.

 

Spiagge isolate o poco frequentate

E' possibile evitare la confusione delle spiagge più frequentate, scegliendo i posti più isolati e difficili da raggiungere.

L'ideale è poter disporre di una imbarcazione (e di una guida locale) e costeggiare le isole sino ad individuare gli anfratti più nascosti e selvaggi.

 

Itinerari riposanti

Fra le proposte un pò più attive, ma ugualmente riposanti, sia per le vedute panoramiche sia per le bellezze della natura, consigliamo alcune gite in auto, scooter o con autobus locali.

 

Fate attenzione che vi sono delle limitazioni, durante il periodo estivo (solitamente da maggio a ottobre), riguardanti l'afflusso e la circolazione sulle isole di veicoli a motore appartenenti a persone non stabilmente residenti nelle isole. Per informazioni più dettagliate, rivolgetevi ai comuni, alle polizie municipali e all'azienda autonoma di Soggiorno.

 

Nel giro ad anello dell'isola di Lipari (e sue deviazioni) potrete sostare in località panoramiche quali il punto panoramico Belvedere Quattrocchi, il monte Sant'Angelo, la chiesa vecchia di Quattropani, la Forgia Vecchia a Pirrera, Porticello con il suo mare azzurrissimo.

 

Molto riposante é il giro dell'isola di Vulcano, con soste ai punti panoramici di "Vallonazzo" e del vicino Passo del Piano (vedute del vulcano), al punto panoramico "La Portella" (veduta sulla sottostante frazione di Gelso) e vari altri ancora (divertente curiosare per le stradine di campagna nell'altipiano di Vulcano Piano).

 

La terza isola che si presta ad un giro motorizzato è Salina: fra i vari punti panoramici bella la veduta della spiaggia di Malfa, incantevoli le vedute dai punti panoramici di Semaforo (sopra Pollara) e sopra la spiaggia di Pollara.

Per quanto riguarda le altre isole, a Panarea e Stromboli ci si può muovere solo con motoape o veicoli elettrici, ad Alicudi non ci sono strade, a Filicudi ce n'è una sola e di pochi km.
E' sicuramente meglio e più riposante, in queste isole, muoversi a piedi.

 

Passeggiate

Riposanti passeggiate possono essere effettuate in tutte le isole, scegliendo gli itinerari più pianeggianti nelle ore più adatte.
Se avete un pò di preparazione fisica, e sentite bisogno di riposo mentale più che fisico, potete allora effettuare delle escursioni a scopo naturalistico e/o culturale. Consultate le relative schede.

 

[Vai alla scheda "Itinerari nella natura"]

[Vai alla scheda "Itinerari Culturali"]

 

 

 

 

Il consiglio

Le terme di Vulcano

Altre sorgenti termali

Luoghi di tranquillità

Spiagge isolate

Itinerari riposanti

Passaggiate

 

Il nostro tip

Lonline poker, la slot machine e tanti altri giochi di casino ti aspettano con straordinari incentivi su scommessaitaliana.com! Basta un click per entrare in un mondo di emozioni!

 Precedente